02/11/2012

Anatra Svedese

Origine, diffusione e caratteristiche economiche

La colorazione blu nelle anatre emerge nel Nord Europa nell’Ottocento, in varie razze. Le due più importanti attualmente sono la Pomerania e l’Anatra Svedese.

L’Anatra Svedese si differenzia dalla Pomerania principalmente per la presenza del gene che si esprime nelle remiganti primarie bianche.

L’Anatra Svedese, insieme alle altre razze di anatre blu, nascono probabilmente verso i primi dell’Ottocento in Pomerania, in un’area compresa tra la Germania e la Polonia, sul mar Baltico; un territorio che fino alla prima metà dell’Ottocento rimane sotto il trono svedese. Con la conquista prussiana della Pomerania e la ritirata svedese, probabilmente inizia la differenzazione tra le due razze.

Caratteristiche morfologiche

L’Anatra Svedese tende ad essere più pesante e di forma più allungata rispetto alla Pomerania. Difficile però storicamente tracciare un confine netto tra le due razze. Il genotipo della bavetta è molto complesso e difficile da stabilizzare, richiede pazienza e numeri importanti sui quali lavorare. Capitano spesso bavette sporche e imprecise in particolare nel ventre e sotto al becco. Una bavetta perfetta è veramente molto rara.

Il Blu è una colorazione che si ottiene dalla diluizione del gene “Nero coprente”, che, allo stato eterozigote, dà luogo al Blu. Ecco lo schema dei vari accoppiamenti possibili:

  • nero x blu: 50% nero e 50% blu,
  • splash x blu: 50% splash e 50% blu,
  • blu x blu: 25% nero, 50% blu e 25% splash,
  • nero x splash: 100% blu.

Con splash si intende la “colorazione non riconosciuta”, descrivibile come un bianco sporco picchiettato di grigio perla. È preferibile utilizzare uno splash chiaro con poche tonalità grigio perla.

A sua volta il blu che otteniamo lo possiamo suddividere in tre tonalità: un 50% di blu nella giusta intermedia tonalità, un 25% di blu troppo scuro da scartare e un 25% blu troppo chiaro da scartare. Il nero non risulterà mai essere brillante come il nero della Cayuga, essendo appunto un nero che proviene dal blu, sarà sempre opaco senza i riflessi verdi. Solo la testa del maschio sarà di una tonalità tendente al verde brillante.

E’ un’anatra robusta, di lento accrescimento, e può essere allevata all’esterno in tutte le stagioni.

Oltre ad avere un’ottima carne è anche una buona produttrice di uova, con una deposizione media di circa 100 grandi uova all’anno. Si tratta di un’anatra dal carattere tranquillo, con un appetito importante e facile da allevare. Nel nostro allevamento sono presenti dal novembre 2010 le colorazioni Blu e Nera direttamente importate dall’Inghilterra.

Alleviamo le seguenti colorazioni:

(Clicca sulla foto per vedere le altre foto)

Anatra Svedese blu

Anatra Svedese blu

Anatra Svedese nera

Anatra Svedese nera

Lo standard redatto dalla Federazione Italiana delle Associazioni Avicole (FIAV):

I – GENERALITA’

Origine: Svezia, da anatre della Pomerania. Uovo: peso minimo g.70. Colore del guscio: bianco verdastro. Anello: maschio e femmina: 18

II – TIPOLOGIA ED INDIRIZZI PER LA SELEZIONE

Anatra di tipo campagnolo, vivace e allerta, di forma ben proporzionata.

III – STANDARD

Aspetto generale e caratteristiche della razza

1- FORMA

Tronco: proporzionato alla larghezza del dorso, arrotondato, pieno e profondo, leggermente in posizione verticale. Testa: proporzionata, ovale e ben arrotondata nella parte superiore; fronte piatta, ben tagliata sotto la gola. Becco: lungo, largo e dritto; ben saldo alla base, curva leggermente concava alla fronte. Occhi: pieni e vivaci. Collo: di media lunghezza, non troppo spesso, dolcemente arcuato. Dorso: piatto, lungo, largo.
Ali: ben chiuse e serrate al corpo, mantenute alte in linea col corpo; non si devono incrociare sul dorso. Coda: abbastanza corta, compatta, portata leggermente al di sopra della linea del dorso. Petto: pieno, arrotondato, profondo e ben carnoso; portato leggermente prominente. Sena chiglia. Zampe: carnose, e sufficientemente lunghe da visualizzare l’attaccatura con i tarsi, posizionate abbastanza indietro, più o meno alla fine delle copritrici delle ali. Tarsi moderatamente corti e forti. Ventre: ben sviluppato, arrotondato, largo e profondo; senza fanone.

2 – PESI

Maschio : Kg. 3,0 – 3,6 – Femmina : Kg. 2,5 – 3,2

Difetti gravi:

Forma troppo grossolana, troppo orizzontale o troppo inclinata; ventre troppo sviluppato da toccare il suolo.

3 – PIUMAGGIO

Conformazione: liscio e ben serrato al corpo

Condividi suShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestShare on TumblrShare on VKShare on RedditPrint this pageEmail this to someone

Hit Counter provided by orange county divorce attorney